Pensare l’ecologia fino in fondo!

di Alain de Benoist – 17/07/2008 Fonte: Diorama letterario [scheda fonte]     Domanda. Contro lo sviluppo durevole e l’insieme delle visioni “progressiste” dell’ecologia e dell’uomo, negli anni Settanta ha cominciato a svilupparsi una teoria della “decrescita”. Può definirla e descrivere i suoi principali sviluppi e obiettivi?   Risposta. Oggi siamo di fronte a due fenomeni ben conosciuti da tutti: … Continua a leggere

BERLINGUER TI VOGLIO BENE

DI TERENZIO LONGOBARDI Aspo Italia Molti si sorprenderanno, ma Enrico Berlinguer si può sicuramente annoverare tra i precursori del movimento ecologista italiano. Andiamo a rileggere alcuni passaggi dei suoi interventi al Teatro Eliseo di Roma (1977) e al Teatro Lirico di Milano (1979) che delineavano la cosiddetta politica dell’austerità: “…Questa esigenza nasce dalla consapevolezza che occorre dare un senso e … Continua a leggere

Pubblico il testo dell’intervento di Marco Travaglio.

Buongiorno a tutti. Oggi siamo in trasferta a Milano, perché stiamo finendo un libro sulle leggi vergogna e sul regime che ci si sta apparecchiando davanti. E quindi vi invito tutti quanti a seguire sul blog di Beppe, sul blog di Micromega, sul blog Voglioscendere gli aggiornamenti e le novità sulla grande manifestazione che si terrà a Roma. Le adesioni … Continua a leggere

LA CIVILTA’ OCCIDENTALE? NON SAREBBE ESISTITA SENZA L’ISLAM

DI SABINA MORANDI Liberazione E’ l’alba di un giorno scuro e piovoso. Un ragazzo si nasconde fra la folla per assistere alla tortura e all’esecuzione del suo maestro, la cui unica colpa è stata quella di avere diffuso le conoscenze sacrileghe e blasfeme degli antichi filosofi greci. Sul rogo, insieme al filosofo, bruciano infatti le traduzioni proibite in un’Europa dominata … Continua a leggere

Europa a passo di gambero

di Orsola Casagrande su Il Manifesto del 14/06/2008   L’Irlanda ha detto no. L’isola di smeraldo dunque ha deciso e rispedito ai partner nell’Unione europea il trattato di Lisbona. Il fronte del no ha vinto arrivando al 53.4% e mandando in crisi, oltre all’Europa (istituzionale) anche il governo irlandese, tutto schierato per il sì. Impossibile, per il governo, tentare di … Continua a leggere

«Il mio paese persegue la pace e un nuovo modello di sviluppo»

di Geraldina Colotti su Il Manifesto del 12/06/2008 Parla Jorge Giordani, ex ministro per la pianificazione economica del governo venezuelano Chavez-Farc, un cambio di linea? Non si scompone troppo Jorge Giordani, ex ministro per la pianificazione economica del governo venezuelano: «Non conosco le intenzioni del presidente – dice al manifesto – ma sono sicuro che niente è cambiato nella posizione … Continua a leggere

IL PIANIFICATO ATTACCO ISRAELO-STATUNITENSE ALL’IRAN: SARA’ GUERRA?

DI MICHEL CHOSSUDOVSKY Global Research Il premier israeliano Ehud Olmert ha invocato il ricorso “ad ogni mezzo possibile” per fermare il programma nucleare iraniano. Olmert, appena giunto a Washington ha replicato alle ennesime minacce del presidente iraniano Mahmoud Ahamdinejad che Israele sara’ cancellato avvertendo che “la minaccia iraniana deve essere fermata con ogni mezzo possibile. La comunita’ internazionale ha il … Continua a leggere

List oltre Marx: il nuovo libro di Gianfranco La Grassa

FONTE: RIPENSARE MARX Pubblichiamo una recensione di Emiliano Brancaccio e Rosario Patalano al nuovo libro di Gianfranco La Grassa, Finanza e poteri (manifestolibri, 158 pp., euro 18). Una versione ridotta di questa recensione, dal titolo “Un mondo dove una tendenza non plasma la realtà”, è stata pubblicata sul manifesto del 3 giugno 2008.       List oltre Marx: il … Continua a leggere

LA GUERRA NEL CARRELLO DELLA SPESA

FONTE: COME DON CHISCIOTTE         DI NICK TURSE LA Times Anche Pepsi, Apple, Krispy Kreme e altre aziende traggono profitto dall’Iraq Lo scorso mese un’indagine sulle dichiarazioni di aperture finanziarie per il 2006 del Congresso, da parte dell’apartitico Center for Responsive Politics [Centro per una Politica Responsabile n.d.t.] ha scoperto che i legislatori hanno investito addirittura 196 … Continua a leggere

Draghi, l’ultimo ultrà del liberismo

di Emiliano Brancaccio su Liberazione del 01/06/2008 «I protagonisti della ripresa devono essere coloro che hanno in mano il futuro: i giovani, oggi mortificati da un’istruzione inadeguata, da un mercato del lavoro che li discrimina a favore dei più anziani, da un’organizzazione produttiva che troppo spesso non premia il merito. Il consenso sulle cose da fare è vasto, ma si … Continua a leggere